Scuola: panino da casa o mensa scolastica? Deciderà la Cassazione

La Suprema Corte di Cassazione sarà chiamata a decidere a Sezioni Unite, ovvero nella forma definitiva e inappellabile, se esiste un diritto dei genitori di scegliere per i propri figli tra la refezione scolastica e il pasto portato da casa, consumandolo nei locali della scuola.
Il caso, che ora arriva appunto al massimo grado di giurisdizione, si riferisce ad un contenzioso tra il Comune di Torino e un gruppo di genitori. In primo grado, il Tribunale aveva dato ragione all’Amministrazione, ma la corte d’appello di Torino ha rovesciato il verdetto, affermando che i genitori possono scegliere il tipo di pasto, ma non dettare “le modalità pratiche e organizzative“, dove cioè consumarlo. Anche perché ci sono da valutare i conseguenti aspetti igienico/sanitari.
Sulla questione c’è anche un precedente, deciso però in sede amministrativa dal Consiglio di Stato. In quel caso i giudici hanno annullato un regolamento del Comune di Benevento che vietava di consumare il panino nei locali della scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *